mercoledì 15 settembre 2010

A cosa (e chi) serve Frattini?


Due cose riescono bene al nostro ministro degli esteri Frattini:
1) ridere come uno stupido (il riso abbonda...) a tutte le battutine idiote del suo capo;
2) dare addosso agli italiani, invece di proteggerli, tutte le volte che uno stato estero si comporta male coi nostri concittadini;
è successo con il personale italiano di Emergency in Afganistan lo scorso aprile, è successo in questi giorni con i pescatori siciliani: "Pescavano illegalmente" ha detto l'intelligentone quasi a voler giustificare gli spari dei libici. Per lui sono sempre gli italiani a cercarsi i guai e quindi non meritano sostegno.
Siete avvisati: se vi dovesse capitare qualche problemino in terra straniera, non contate su Frattini che, a meno che non siate uno dei suoi amici politici o imprenditori, al più vi rincarerà la dose.

3 commenti:

Amore_immaginato ha detto...

ti rispondo alla domanda di cui al titolo del post:
a niente e a nessuno!

vorreispiegarviohdio ha detto...

Dimenti una terza (utilissima per lo Stato Italiano) cosa in cui eccelle il frattini: sciare. E tutti si chiedono perchè non ha continuato a fare il maestro di sci.

Lindalov ha detto...

Passo per un saluto. Come stai? Sempre tristone? :D